Immagine Grammatica

La Grammatica di Greco Antico App.

Lo sviluppo di questa sezione offline è stato portato avanti tenendo a mente le principali falle nella presentazione della teoria nei libri di testo comunemente in uso nei licei classici: la mancanza di sintesi, l’assenza di un ordine preciso e razionale e l’impossibilità di consultazione rapida.

Queste problematiche ci hanno portato a concepire una grammatica greca organizzata come segue:

  • I contenuti sono prima di tutto suddivisi in sei macrocategorie per rendere rapido ed intuitivo l’indirizzamento verso ciò che si cerca:
    • Articoli.
    • Aggettivi.
    • Pronomi.
    • Verbi in Ω.
    • Verbi in μι.
    • Varie, contenente tutte le voci necessarie, oltre alle precedenti, per fornire allo studente una trattazione a 360° degli argomenti di grammatica greca.
  • Come se questo non bastasse potete trovare un pulsante per accedere a “Mercurio!”, il nostro motore di ricerca che vi permetterà, digitando una parola chiave, di recuperare una voce specifica dall’archivio di grammatica (e di sintassi) interno all’applicazione.
  • Ciascuna macrocategoria della sezione “Grammatica” di Greco Antico App è poi ulteriormente divisa in varie sottocategorie più specifiche. Facciamo un esempio: all’interno della sezione Verbi in Ω troverete un’introduzione, le coniugazioni differenziate per tempo verbale (presente, imperfetto, futuro, futuro passivo, futuro a raddoppiamento, aoristo, aoristo passivo, perfetto, piuccheperfetto), un elenco di oltre 350 paradigmi di verbi greci e per finire una sezione Casi Particolari con al suo interno la soluzione a qualche problema che si può presentare nella traduzione del greco (verbi contratti, la coniugazione di οἶδα, etc.).

Oltre all’organizzazione delle voci, nella compilazione di Greco Antico App, abbiamo prestato grande attenzione allo stile ed ai criteri con cui i contenuti sono esposti nelle schede di grammatica: prioritario era infatti fornire un testo sintetico e facile da consultare ed imparare senza però sacrificare i dettagli che spesso si rivelano decisivi nell’affrontare lo studio del Greco:

  • Ciascuna voce di grammatica greca è preceduta da una piccola introduzione tecnica.
  • Segue poi una ordinata trattazione dell’argomento che non lascia spazio ad inutili fronzoli che complicherebbero solo la lettura e l’apprendimento.
  • All’interno della trattazione si fa ampio uso di tabelle sinottiche per assicurare una visione d’insieme sull’argomento trattato e di elenchi puntati che permettono di ricapitolare agevolmente l’argomento.
  • In chiusura della trattazione vengono aggiunte curiosità, dettagli e particolarità riguardanti l’argomento per lo studente che non solo voglia “fare i compiti a casa” ma desideri approfondire le sue conoscenze e capire a fondo la “filosofia” della lingua greca.

Riteniamo, per esperienza personale, che questa sia una via efficace per l’apprendimento del greco antico e, come se non bastasse, questi ricchi contenuti non sono inseriti in un pesante libro di testo ma all’interno del vostro iPhone o iPad!!!

La sezione sintassi di Greco Antico App.

Accanto alla sezione di grammatica greca vi è la sezione offline di sintassi del greco antico a completare la teoria presente all’interno dell’applicazione.

Nella sezione sintassi vi sono tre macrocategorie che coprono i principali ambiti della sintassi greca:

  • La sezione Casi dove vengono trattate le funzioni e le particolarità dei cinque casi della lingua greca in modo tale da avere un ordinato sui possibili esiti nella traduzione in italiano di ciascun caso: sapevate ad esempio dell’esistenza del Nominativo Assoluto?
  • La sezione Diatesi dove potrete chiarire tutti i vostri dubbi in merito alla resa in italiano dell’Attivo, del Medio e del Passivo.
  • La sezione Periodo dove sono esposti tutti i possibili tipi di proposizioni, principali, coordinate e subordinate.  Questa è la sezione fondamentale per la traduzione del greco antico, permettendovi di avere chiare le opzioni di resa di ciascun tipo di periodo con una rapida occhiata alla congiunzione che lo introduce ed al tempo verbale che trovate al suo interno!

Tenetevi stretto questo breviario di teoria! Dategli un’occhiata prima di cimentarvi con la traduzione di una versione o prima di affrontare un compito in classe di grammatica!
Vedrete quanto sarà più facile avere chiara in mente la teoria della lingua greca!